Alle 8.00 è partito il click day per il lavoro stagionale

0
65

lavoratoristagionaliQuesta mattina alle 8.00 ha preso il via il “click Day“, i datori di lavoro possono presentare le domande per i cittadini non comunitari che riesiedono all’estero, entro le 80.000 unità.

Oggi sono iniziate le procedure on line per i nulla osta per i lavoratori stagionali del 2010. Nel decreto flussi 2010 è spiegato che è consentita l’entrata in Italia di lavoratori extracomunitari stagionali entro la quota massima di 80.000 unità,  che dovranno essere ripartite tra le regioni e le province autonome. La quota riguarda i lavoratori subordinati stagionali non comunitari di Serbia, Montenegro, Bosnia- Herzegovina, Repubblica ex Yugoslava di Macedonia, Kosovo, Croazia, India, Ghana, Pakistan, Bangladesh, Sri Lanka e Ucraina; inoltre riguarda i lavoratori subordinati stagionali non comunitari dei Paesi che hanno sottoscritto (o lo stanno per fare) accordi di cooperazione in materia migratoria, come  Tunisia, Albania, Marocco, Mòldavia ed Egitto e infine i cittadini stranieri non comunitari che hanno avuto, però il permesso di soggiorno per Lavoro subordinato stagionale, nel 2007, 2008 e 2009.

Alle 80.000 unità se ne possono aggiungere altre 4.000 che entreranno per motivi di lavoro autonomo, cioè appartenenti alle seguenti categorie: liberi professionisti; soci e amministratori di società non cooperative; artisti internazionali o di alta qualificazione professionale che lavorano per enti pubblici e privati; artigiani  che provengono da paesi extracomunitari che contribuisconoagli investimenti  effettuati dai propri cittadini sul territorio nazionale.