Fiat: 5000 tagli ai posti di lavoro

0
62

fiat-terminiIl 12 aprile Sergio Marchionne, Amministratore Delegato di Fiat, presenterà un piano industriale fino al 2012, che prevede il tagli di ulteriori 5.000 posti di lavoro e una riduzione dei modelli da costruire.

A quanto pare, la notizia pubblicata dalla Repubblica, sarebbe basata su alcune indiscrezioni nei cinque stabilimenti italiani del colosso automobilistico, i tagli interesserebbero Termini Imerese, con 1500 posti, Mirafiori, con oltre 2000 posti, ma conta un incremento del 50% della produzione italiana, da 600.000 a 900.000 auto, grazie soprattutto all’arrivo di Panda a Pomigliano.

Secondo il quotidiano, potrebbe avvenire uno spin off dell’azienda, che potrebbe vedere l’attuale AD prendere la guida dell’auto. La notizia è stata accolta già con euforia dal mercato che ha spinto il titolo al rialzo.