Concorsi pubblici per disabili

0
252

logodisabiliNei concorsi pubblici è noto, si prevede sempre una priorità di assunzione per chi è diversamente abile, come previsto dalla legge sul collocamento obbligatorio, la 68/99.

Ad indicare questa specifica è il bando di concorso in cui si dice che in caso di parità di punteggio, sarà data priorità in graduatoria a coloro che sono appartenenti alle categorie protette.

I concorsi pubblici possono anche prevedere una riserva di posti solo per personale in possesso di disabilità.

E’ il caso ad esempio del pubblico concorso bandito dal Comune di Quarto che seleziona istruttori direttivi amministrativi prevedendo una riserva di posti per personale interno e per disabili.

Il termine della scadenza di presentazione delle domande è il 27 settembre 2010. Questa notizia, oltre ad essere riportata sul sito del comune in questione, è anche pubblicata dal blog Concorsi per Disabili che divulga notizie  riguardanti esclusivamente le selezioni pubbliche di persone portatrici di disabilità.

Spesso non è facile nemmeno per un disabile riuscire a trovare collocamento lavorativo, anche se è possibile partecipare a  tutti i concorsi pubblici ed indicare nei titoli presentati la percentuale di disabilità posseduta.

Poi a concorso concluso ed a parità di punteggio, tra tutti i vincitori sarà assunto chi risulta disabile dalle dichiarazioni e atti notori e dalla successiva documentazione allegata a titolo di verifica per l’assunzione.

Con la partecipazione a concorsi dove si prevede una riserva di posti per persone disabili, è più probabile riuscire a trovare collocamento professionale, perché ci si deve confrontare con un numero di candidati inferiore rispetto ai concorsi aperti a tutti.

Fonte immagine: www.flickr.com/photos/godog/2567958647/