Stage di lavoro retribuiti, 80 posti alla UE

0
329

Il Consiglio Dell’unione Europea  ha organizzato dei tirocini destinati soprattutto a giovani laureati, allo scopo di:

–          fornire una visione generale degli obiettivi e dei problemi dell’integrazione europea,

–          permettere di acquisire una conoscenza pratica del funzionamento dei servizi del Segretariato generale del Consiglio,

–          offrire un’esperienza personale grazie ai contatti quotidiani di lavoro,

–          permettere di completare e applicare la preparazione acquisita nel corso degli studi o della vita professionale.

Vengono offerti tre tipi di tirocinio:

–          tirocini retribuiti;

–          tirocini obbligatori;

–          tirocini riservati ai funzionari nazionali.

Possono essere ammessi ad un tirocinio:

–          i cittadini di uno degli Stati membri dell’Unione europea o cittadini di uno Stato candidato all’adesione

–         coloro che hanno un diploma attestante il compimento almeno del primo ciclo di studi universitari o di un attestato equivalente.

Non sono ammesse persone che abbiano già effettuato un tirocinio retribuito e meno di durata superiore ad otto settimane presso uno dei servizi di una delle istituzioni o di uno degli organi europei, di un’agenzia o di un ufficio delle Comunità europee.

Ai tirocinanti è accordata una borsa di tirocinio, a coloro che vengono assunti altrove che a Bruxelles spetta il rimborso delle spese di viaggio sostenute all’inizio ed alla fine del tirocinio,a condizione che il suo luogo di assunzione si trovi entro i limiti geografici dell’Unione europea o di uno Stato candidato all’adesione.

Altre offerte di lavoro e stage che potrebbero interessarti

180 stage retribuiti nelle multinazionali, ecco come candidarsi CLICCA QUI 

Stage retribuiti in Coca Cola, cosa c’è da sapere e dove inviare il CV CLICCA QUI 

Stage retribuiti 800 euro al mese, anche per over 45, con incentivi del Comune CLICCA QUI

La durata del tirocinio è fissata a cinque mesi. Eccezionalmente, il direttore delle risorse umane può stabilire una durata più breve, comunque non inferiore a tre mesi.

Può essere accordata una proroga in via eccezionale senza che la durata complessiva del tirocinio possa superare i sei mesi. Qualsiasi proroga oltre il quinto mese non  può dar luogo a una retribuzione.

E’ possibile candidarsi entro il 02 settembre 2013, per ulteriori informazioni visitate il sito del Consiglio dell’Unione Europea.