Nuove professioni: Cool Hunter

0
252

Nell’ambito delle nuove professioni troviamo anche mestieri importati dal mondo anglosassone, dove esistono da decenni, ma che in Italia si stanno diffondendo solo recentemente o sono ancora in fase di scoperta. Una di queste è il Cool Hunter, una professione esplosa negli Stati uniti alla fine degli anni ’90, ma già conosciuta dagli anni’80.

Il Cool Hunting, infatti, è una tecnica di marketing che permette di scoprire le nuove tendenze del mercato. Letteralmente la parola cool significa fresco e viene usata come sinonimo di qualcosa di nuovo o recente, quindi il Cool Hunter è lo scopritore dei nuovi fenomeni di mercato.

Chi vuole cimentarsi in questa nuova professione lo può fare da freelance, cioè come libero professionista o consulente. Trattandosi di una professione nuovissima non esistono percorsi di formazione specifici, anche se stanno cominciando a diffondersi appositi corsi di formazione. Studi universitari nel campo del marketing e della comunicazione sono consigliati.

Questa figura professionale è stata inizialmente impiegata nel campo della moda e del design, ma oggi può lavorare in qualsiasi settore di impresa.   Il cool hunter deve mettere al corrente l’azienda delle nuove mode o tendenze, di nuove abitudini culturali.

Queste informazioni saranno preziose per indirizzare le politiche commerciali dell’impresa verso il target interessato ad acquistare i suoi prodotti. Il Cool Hunter deve essere molto bravo e precorrere i tempi, conoscere le lingue, viaggiare o informarsi molto bene anche navigando delle ore su siti web stranieri per individuare la tendenza, la moda, la curiosità che può essere  considerata dall’impresa cliente per le sue politiche di vendita.

Fonte immagine: abitoffashion.com

Lascia un commento