Legge di Stabilità, ecco tutti i punti salienti

0
296

Sono tanti i punti salienti della nuova Legge di Stabilità che entro domenica dovrebbe essere approvata da Senato e Camera.

E se i più importanti rimangono lavoro, pensioni e dipendenti pubblici ci sono altre novità che è bene sapere. Iniziamo proprio dall’ Editoria che si vede ridurre i tagli per importi di 19,55 milioni di euro nel 2012, di 16,25 milioni nel 2013 e di 12,902 milioni nel 2014 e anche per i Nuovi Nati il fondo resta, almeno fino al 2014.

Anche per gli enti pubblici arriva un’ importante stretta finale a cominciare dalla liberalizzazione dei servizi pubblici a finire alla certificazione del proprio debito entro sessanta giorni al Tesoro. Anche gli enti locali dovranno attuare norme che possano ridurre il debito pubblico a decorrere dal 2013 con la possibilità di trasferimento di immobili ai fondi o alle società costituiti dallo Stato con la dismissione dei propri immobili.

Le ultime novità riguardano anche le Professioni in cui non si parlerà più di tariffe minime, l’ Anas che a decorrere dal 1 gennaio 2012  trasferirà a Fintecna tutte le sue partecipazioni. Sarà attuato in alcune zone la cosiddetta Burocrazia zero in via sperimentale fino al 31 dicembre 2013.

Lascia un commento