Istat: Tasso di disoccupazione sale al 7,8%

0
58

disoccupazioneIl tasso di disoccupazione è aumentato il Italia dal 6,7% al 7,8%, tutto sommato positivo in confronto al dato europeo che si è attestato al’ 8,9%. L’ Istat ha reso noto il dato, che specifica anche che il valore più basso di disoccupazione si associa ad un elevato indicatore di inattività che si è quotato al 37,6%, contro quello europeo fermo al 28,9%.  

Se esaminiamo il dato a livello regionale possiamo notare come sono sempre le regioni al sud, come la Sicilia, al 13,9%, la Sardegna al 13,3% e la Campania al 12,9%, mentre quelle con il valore più basso sono al nord, come il Trentino-Alto Adige al 3,2% e Valle D’Aosta (4,4%). A sorpresa è la Calabria, che nel 2009, a differenza del 2008 non registra una crescita della disoccupazione. Per quanto riguarda le province i valori più alti sono stati raggiunti da Sassari, Palermo e Agrigento che hanno superato il 17%. Mentre le province del Nord segnalano valori notevolmente più bassi.  Ancora si può notare come è aumentata la disoccupazione giovanile, soprattutto al Sud e nelle Isole. Mentre il Lazio e’ l’unica regione del Centro-nord che presenta un tasso superiore alla media nazionale.

Per quanto riguarda il sesso, si può affermare con certezza che la disoccupazione femminile è maggiore di quella maschile, in Basilicata, Sardegna e Sicilia il tasso di disoccupazione femminile arriva ben oltre il 40%.