Intesa San Paolo, trovato accordo su esuberi

0
94

Dopo una trattativa di oltre un mese anche per Intesa San Paolo arriva il momento dell’ accordo con le parti sociali.

Sul piano di impresa 2011-2013, Intesa San Paolo e i sindacati hanno raggiunto un accordo che prevede 3000 esuberi e nuove assunzioni. L’ intesa prevede che le uscite previste dall’ azienda nel triennio siano volontarie e anche con degli incentivi economici. Saranno comunque effettuate nuove assunzioni e in particolare si tratta di mille assunzioni che riguarderanno soprattutto giovani con contratti a tempo indeterminato anche se avranno precedenza i lavoratori precari. E’ previsto l’ utilizzo di contratti di solidarietà espansiva e Mauro Bossola, segretario generale della Fabi, spiega: “È un accordo che guarda al futuro perchè garantisce un giusto equilibrio tra uscite incentivate e nuova occupazione stabile, oltre a fissare garanzie fondamentali per i lavoratori coinvolti nelle riconversioni professionali”.