Fincantieri, firmato accordo ma sindacati non molto felici

0
59

Finmeccanica deve ripartire e l’ accordo per il ribaltamento a mare del cantiere di Sestri Ponente è stato firmato a Roma.

Il Governo ha messo a disposizione cinquanta milioni di euro per l’authority e in seguito ne arriveranno altri 20 e altri 50 per le riparazioni vanali saranno messi a disposizione dal porto. Una razionalizzazione degli spazi e questo nuovo accordo è solo un buon inizio per pemttere di ricreare le situazioni giuste per ripartire sul mercato e ora Fincantieri dovrà fare la prossima mossa mentre la città dovrà mettere le mani al portafoglio per recuperare le aree che Fincantieri lascerà libere vicino alla ferrovia.

L’ accordo prevede la realizzazione di un nuovo piazzale operativo a Sestri e l’allestimento di nuove strutture e impianti per le attività navalmeccaniche e questo richiederà la dismissione di un pontile del Porto Petroli e questo permetterà che venga evitata la chiusura temporanea dello stabilimento anche se si attedono ora nuovi lavori e contratti.