IMU, studio o ufficio adibiti nell’abitazione principale? Ecco come dovrete pagare

0
271

Lunedì è il gran giorno. Gli italiani hanno ormai pochi giorni e poche ore per pagare la prima rata, o meglio l’acconto IMU in scadenza il 18 giugno anche se i dubbi sono ancora tanti.

Proprio in queste ore sono arrivate alcune precisazioni riguardo a tutti i professionisti che hanno adibito nella loro abitazione principale anche il loro studio/ufficio. In questo caso come ci si comporta? Tirate un sospiro di sollievo perchè questo non implica che l’aliquota applicata sia quella dello 0,7% ma, anche in questo caso, si parla dell’aliquota relativa alla prima casa, quella dello 0,4%.

Nel caso di uso promiscuo di un immobile, infatti,  si pagherà l’IMU relativa all’abitazione principale, (con coefficiente 160 e aliquota dello 0,4% ) con tanto di detrazione di 200 euro e di 50 euro per ogni figlio a carico. La stessa cosa vale anche per coloro che affittano una parte dell’immobile ad uno studio professionale.

Al contrario, per anziani e disabili che risiedono in casa di riposo o di cura, la stessa condizione non è valida e quindi in caso di locazione non sarà considerata come prima casa e quindi si applicherà l’aliquota dello 0,76%.

Lascia un commento