Economia Usa, la FED teme recessione e guarda a nuove misure

0
49

C’è voluto l’ intervento della Federal Reserve ieri per spingere gli indici di Wall Street finalmente in positivo ma a quanto pare la decisione di tenere i tassi invariati fino al 2013 non basta.

La Federal Reserve americana, in un comunicato, ha sottolineato il fatto che i tassi dovrebbero rimanere compresi tra lo 0 e lo 0,25% almeno per altri due anni per scongiurare la possibilità di una recessione. La decisione però, a mente lucida, preoccupa e non poco visto che la conferma dei tassi su livelli bassi  significa che l’ economia stenta a decollare e quindi che la ripresa economica è ben lontana ancora.

I primi sei mesi dell’ anno in corso sono stati molto deboli e anche nei prossimi mesi, il PIL potrebbe continuare a restare in stallo e quindi la FED si riserva un nuovo intervento a sostegno della ripresa ma la momento non sono previste nuove iniezioni di liquidità anche perchè i Repubblicani non sono molto propensi a nuove mosse di espansione monetaria.