Imprenditori, il 10% di quelli italiani è straniero

0
279

L’ economia del nostro Paese è ancora in stallo e molti giovani , e non solo, rimasti senza lavoro o senza una prospettiva, decidono di buttarsi nell’ impreditoria per avere un lavoro.

Secondo gli ultimi dati sembra che siano molti di più gli stranieri pronti a rischiare che gli italiani e secondo una recente statistica c’è stato un aumento del 5,7% di aziende fondate da imprenditori nati all’estero proprio nel periodo che và da giugno 2010 allo stesso mese del 2011. Il trend è positivo e così il livello generale ha raggiunto quota 10 imprenditori su cento. Dall’ altra parte, gli imprenditori italiani, pur essendo la maggior parte, segnano un calo dell’ 1,4% proprio a causa della paura del rischio e alla mentalità del “posto fisso”.

Il rovescio della medaglia consiste però in tasse e burocrazia, responsabilità e incertezza e non tutti, almeno quelli che non hanno le spalle coperte, possono permettersi di avviare un’ azienda.

Lascia un commento