Cosa fare dopo un Colloquio di Lavoro andato male

0
155

colloquio

Ce ne saranno molti di colloqui che andranno male, e nonostante l’augurio che non sia così, difficilmente il primo colloquio porta dei risultati, soprattutto in questo periodo. Ma ci sono alcune cose da fare quando si riceve un “mi dispiace” o un “le faremo sapere“, frasi tipiche di un colloquio andato male.

In realtà le cose da fare sono 4: rattristarsi, andare avanti senza arrendersi, tornare subito in campo ed essere realista.

La prima delle quattro cose viene un po’ in automatico, no? Un rifiuto è sempre un rifiuto, inutile negarlo, fa male e c’è poco da fare, quindi senza disperarsi si deve accettare e prendersi una piccola pausa per elaborare la cosa. Passato il momento di delusione però non bisogna perdersi d’animo, perché un rifiuto non è da imputarsi alla persona in se, bisogna cercare di capire che le variabili che fanno si che il colloquio vada male sono talmente tante che la colpa da attribuirsi è davvero minima.

L’importante è guardare avanti, prendere spunto dall’esperienza e cercare le cose che si potevano migliorare. Non vedere mai un rifiuto come uno stop, ma come un punto per ripartire sapendo qualcosa in più, avendo un’informazione che prima non c’era.

E da questo punto si torna in campo, più forti, più capaci e migliori. Non aver paura di un altro no, ce ne saranno altri ed ogni “no” aggiungerà un pezzetto di esperienza che servirà a raggiungere il “si“. Fermarsi serve solo a rendere più difficile il ricominciare.

L’ultima cosa da affrontare è la consapevolezza che arriveranno altri rifiuti, sii realista non tutti hanno bisogno di te e bisogna rimboccarsi bene le maniche per ottenere i risultati sperati, e poi c’è sempre il fattore fortuna da tenere in considerazione… spesso è solo questione di quella!