Come risparmiare su spese della casa e delle utenze

0
83

In tempi di crisi diminuiscono i risparmi e crescono le esigenze di chi tenta di salvare qualche spicciolo spendendo poco o in maniera oculata. Tra le spese che incidono maggiormente sull’erosione dei risparmi, quelli per gli immobili e le utenze ( bollette luce, gas, telefono, ecc.).

E’ proprio su queste spese che si concentrano le maggiori necessità di risparmio degli italiani. Ma come riuscire a risparmiare sulle spese della casa e delle utenze? Se lo chiedono in molti visto che gli affitti sono ormai alle stelle e le case di proprietà sono oggetto della rivalutazione delle rendite catastali e dell’IMU.

Le soluzioni per risparmiare sugli oneri immobiliari e sul pagamento delle relative utenze riguardano la coabitazione condivisa. Si tratta di un’abitudine coltivata da moltissimi stranieri in Italia, ma anche in altri Paesi del mondo. Coabitare non significa vivere in maniera poco dignitosa, ma occupare degli immobili con uno spazio decente in cui coabitano due o più famiglie che si dividono le spese dell’affitto e le relative utenze.

La scelta della condivisione di immobili è una tendenza ormai diffusa in tutto il Paese: da Nord a Sud. Mentre al Nord si coabita con immobili in affitto, al Sud lo si fa con immobili di proprietà ereditati magari dai genitori. In tutti i casi si tratta di immobili ampi o piccoli ma a più piani, che possono ospitare almeno due famiglie.

Le spese dell’affitto verranno equamente ripartite tra gli occupanti dell’immobile e anche le utenze, intestate con un solo contratto a una sola famiglia verranno equamente divise. Con questo metodo, il risparmio sulle spese che maggiormente incidono sul budget familiare, sarà notevole. L’importante è imparare a convivere ognuno nel proprio spazio, anche se più ristretto rispetto a quello che si sarebbe potuto desiderare.

Fonte immagine: Ansa