Agevolazioni fiscali per le reti d’impresa nel maxi emendamento

0
259

reteIl maxi emendamento approvato dal Senato ha definito anche le agevolazioni fiscali per le imprese che si aggregano per rafforzare la loro competitività sul mercato.

La norma prevede che gli utili che l’ imprenditore deciderà di destinare agli investimenti per un contratto di rete fatto con altre aziende non saranno conteggiati nel reddito complessivo dell’impresa. Il provvedimento avrà validità tre anni, ma bisogna tenere presente un tetto massimo di un milione di euro per gli investimenti e un limite complessivo per il territorio di 20 milioni nel 2011 e di 14 mln per il biennio 2012-2013.

Nell’ emendamento è prevista anche la possibilità di delegare i poteri di gestione ad un soggetto specifico che può occuparsi dell’ attività imprenditoriale e burocratica della rete.

Lascia un commento