Sardegna paradiso fiscale, niente Iva e Tasse. Verità o bufala?

0
503

La Sardegna ha deciso di diventare zona franca, ciò’ significa che la Sardegna potrebbe presto diventare una vera e propria zona esente Iva e Tasse, nonostante siano pochi quelli che ne parlano.

Lo scorso 7 febbraio è stata emanata una delibera che dichiara “l’attivazione di un regime doganale di zona franca esteso a tutto il territorio regionale“, ovviamente ciò avverrà dopo l’approvazione da parte della Commissione e del Parlamento europeo a cui la richiesta è stata inviata il 12 febbraio.

La richiesta è stata motivata dal Presidente Cappellacci come necessaria, perché permetterebbe alla Sardegna di non spopolarsi e di evitare che la sua posizione, ultra-periferica e insulare, ne limiti lo sviluppo; il tutto è documentato con numeri e dati su una crisi lavorativa, sociale ed economica, che sta investendo la Regione e che coinvolge tutta la popolazione.

La possibilità di diventare zona franca esente Iva e Tasse per la Sardegna, potrebbe essere presto una realtà, in quanto il Trattato di Lisbona e anche un Decreto Legislativo del 1998 mirano ad eliminare i divari tra le varie regioni dell’Ue.

La delibera che è stata inviata all’Ue e allo Stato Italiano con data perentoria di attivazione entro il 24 giugno e si precisa che essendo la Sardegna una regione a Statuto Speciale, lo Stato centrale non può modificare o rifiutare la richiesta e allo stesso tempo l’Ue, visti i motivi citati che sono appunto legati alla necessità che la Regione non sia svantaggiata, difficilmente darà parere negativo.

L’istituzione della zona franca trasformerà la Sardegna in un vero paradiso, oppure sarà solo il modo per chi ha i soldi di bypassare i controlli, non portando nulla nelle tasche dei sardi e della Sardegna.

Ancora qualche mese e sapremo se chi si sta già preparando all’eventuale nuovo regime, ha ragione o meno.

Lascia un commento