Riforma Apprendistato, in arrivo tre nuovi contratti

0
245

Come vi avevamo anticipato nei giorni scorsi la Riforma dell’ Apprendistato è stata approvata dal Consiglio dei Ministri nei giorni scorsi, nonostante le mille polemiche e discussioni.

La nuova riforma prevede l’ inserimento di tre nuove tipologie di contratto con un decreto di sette articoli e pochissimi Commi. Il Ministro del Lavoro, Maurizio Sacconi ha presentato la bozza del decreto alle Parti Sociali e ha l’ obiettivo di sviluppare le capacità di apprendimento dei giovani a partire dai 15 anni di età ma anche di aiutare l’accesso al mondo del lavoro per chi vi entra per la prima volta o per chi deve rientrarci.

La Riforma prevede che l’ apprendistato sia ritenuto un contratto a tempo indeterminato. La prima forma di contratto prevede che i giovanissimi, di età compresa fra i 16 e i 18 anni, debbano completare l’iter formativo nei confronti di un’arte o mestiere; la seconda riguarda i ragazzi dai 18 ai 29 anni che devono completare un iter formativo e professionale e infine la terza si rivolge ad un livello più alto di formazione, nel campo della ricerca, del dottorato e del praticantato in studi professionali.

 

Lascia un commento