Occupazione, nuovo allarme da Confindustria

0
309

disoccupazioneNuovi dati negativi sul “sistema Italia” arrivano da Confindustria.

Questa volta parliamo dei preoccupanti dati sulla disoccupazione e sul Prodotto Interno Lordo. Secondo quanto evidenziato da Confindustria il numero di occupati è sceso di 540 mila unità, lasciando fuori le ore di Cig, dal primo trimestre del 2008 al terzo trimestre 2010  e il dato è previsto ancora in discesa anche per tutto il 2011. Anche il Pil è stato rivisto al ribasso e la nostra crescita si fermerà ad uno scarno +1% nel 2010 ed al +1,1% nel 2011, in calo, in entrambi i casi, dello 0,2%.

 L’ impatto della crisi, secondo le stime di Confindustria, è stato meno disastroso del previsto grazie al massiccio ricorso alla Cig e questo ci proietta ancora verso un futuro non roseo, visto che quando riprenderà l’ occupazione dovranno essere reintegrati prima i lavoratori messi “in standBy” e la loro mancata reintroduzione si tradurrà in altra disoccupazione.

Lascia un commento