Nuovi lavori: il consulente diventa filosofico

0
420

 

Sarà per via dei problemi che di questi tempi il mondo del lavoro potrebbe vendere al chilo, ma ogni giorno salta fuori una professione atta principalmente a risolverli questi problemi. Oggi è la volta di un consulente un po’ particolare, il consulente filosofico.

Il compito principale del consulente filosofico è quello di aiutare le persone a mettere in discussione l’interpretazione della realtà solo con l’uso delle parole.

Identikit

I consulenti filosofici possono aiutare grandi aziende, piccole aziende, personaggi pubblici, enti locali, ma anche privati. Non si tratta esattamente di una terapia, afferma il presidente della Phorensis, la prima azienda di consulenza filosofica, e proprio per questo ben si adatta a tutti, anche alle aziende che altro non sono se non soggetti collettivi.

Cosa fa in sostanza il consulente filosofico? Aiuta a rielaborare le proprie opinioni sul mondo aiutando così la coesione, migliorando la visione per il futuro ma soprattutto aiutando a trovare nuove motivazioni.

Il cliente perfetto

La consulenza filosofico è più efficace quando il cliente di filosofia ne sa poca o niente. Ci dovrà essere semplicemente una certa propensione alla cultura e alla filosofia, diversamente non sarà possibile collaborare in unione con un consulente di questo genere. Di norma quest’ultimo nella fase iniziale del rapporto lavorativo fa parlare il proprio cliente approfondendo poi alcuni argomenti e valori che verranno messi in questione, e che probabilmente sono la causa del problema. Alcuni consulenti lo fanno attraverso un confronto dialettico, altri attraverso l’uso di strumenti diversi, come ad esempio la proiezione di film saturi di valori filosofici. <

Tempi della consulenza

Di norma le sedute non superano mai la dozzina, per quanto ad ogni consulente è lascata la possibilità di decidere autonomamente sia i numeri di incontri necessari, sia il costo per la prestazione rilasciata.

Dove lavorare

Ad oggi esistono poche associazioni di consulenti filosofici, di cui la Phronesis è stato il primo esempio. I consulenti facenti parte di questo gruppo lavorano con enti pubblici, istituti privati, aziende, singoli individui, ma anche con giovani e scuole.

Se interessati potreste inviare la vostra candidatura per l’eventuale adesione a società di questo tipo. Ovviamente è richiesta ottima formazione e buona esperienza, l’accettazione di un codice deontologico e il rispetto nei confronti del proprio cliente.

Link utili

http://lnx.phronesis.info/

http://www.consulentifilosofici.it/

http://www.arete-consulenzafilosofica.it/

 

Lascia un commento