Lavorare nei campi per la raccolta di mais, cipolle, insalata. Dove cercano e quanto pagano

0
110

Se amate lavorate all’aria aperta e siete disposti a trasferivi (le offerte che trattiamo in questo articolo sono all’estero), potete valutare la opportunità che offre la Danimarca in ambito agricolo.

Fino ad agosto c’è la raccolta delle fragole e dei piselli, fino a novembre quella della lattuga e delle cipolle, ad agosto del mais, da agosto o novembre quella delle mele e delle pere, infatti chi desidera candidarsi per tali dei posti di lavoro deve rendersi disponibile nel periodo estivo.

I datori di lavoro danesi, in genere nei candidati ricercano i seguenti requisiti e qualifiche:

Età minima 18 anni,

Precedente esperienza di lavoro nel settore agricolo,

– Capacità di comunicare in inglese.

Ai candidati di solito vengono offerte delle condizioni di vita e di lavoro che generalmente sono regolate da contratti conclusi dalle organizzazioni sindacali e dalle associazioni dei datori di lavoro. Pertanto, le condizioni di lavoro sono ampiamente regolate da contratti collettivi che determinano l’orario di lavoro, i salari minimi e i termini di preavviso.

La maggior parte dei contratto di lavoro prevedono una retribuzione oraria per circa 37 ore settimanali e visto che il lavoro è prettamente estivo nella maggior parte dei casi la sistemazione è in campeggio o in roulotte. Di solito è previsto il lavoro a cottimo con inizio alle ore 04.00 o 05.00 del mattino.

Comunque è bene sapere che il primo stipendio sarà pagato dopo un mese, quindi si consiglia di portare denaro a sufficienza per il costo del cibo e altre necessità del primo mese.

Per ulteriori informazioni visitate il sito www.seasonalwork.dk, mentre per l’invio dei vostri dati nel apposito form, cliccate qui.