Inflazione: Istat conferma previsione di fine aprile

0
85

inflazioneL’ Istat ha reso noti i dati sull’ inflazione, confermando le stime diffuse a fine aprile, che sale dello 0,4% su base mensile e dell’ 1,5% su base annua.

Questo è il dato più alto raggiunto da Febbraio 2009, mentre i prezzi dei beni della spesa di tutti i giorni sono aumentati del 2,2%, dove soprattutto la componente energetica trascina al rialzo l’ inflazione, bilanciata, anchese in parte, dal calo degli alimentari. L’indice armonizzato dei prezzi al consumo Ipca ha registrato una variazione del +0,9% congiunturale e dell’1,6% tendenziale.

Benzina e diesel hanno segnato rialzi a due cifre portando la spesa per i trasporti a un +5,5% tendenziale, seguono poi i Servizi ricettivi e di ristorazione (+1%) e Abitazione, acqua, elettricita’ e combustibili (+0,5%); mentre invariate restano le spese per Prodotti alimentari e bevande analcoliche e Comunicazioni, Altri beni e servizi (+2,8%) e Istruzione (+2,5%); invariati anche Servizi sanitari e spese per la salute.  Nell’ambito delle venti citta’ capoluogo di regione, gli aumenti tendenziali piu’ elevati si sono verificati nelle citta’ di Aosta (+3,1%), seguono poi Trieste e Napoli (+2,3% per entrambe) e Torino (+2,1%), mentre le più moderate sembrano essere a Bari (+0,6%), Bologna (+0,8%), Genova e Firenze (+1,2% per entrambe).