Fiat, esodo dalla Fiom e prima nuova busta paga

0
306

Dopo la rottura tra Fiat e Fiom e tutto quello che ne ha conseguito soprattutto alla luce del nuovo accordo sul contratto di lavoro “particolare” per l’auto, ecco che questa mattina nello stabilimento di Melfi è successo qualcosa si veramente interessante. Circa 200 operai dello stabilimento della Fiat hanno lasciato la Fiom-Cgil per iscriversi alla Fim-Cisl. Un evento che ha davvero pochi precedenti tant’è che la Fiom non ha ancora commentato l’accaduto soprattutto perchè avvenuto dalle mani di tre delegati strettamente legati a Landini. La questione presto potrebbe diventare nazionale visto che in molti stabilimenti sono diversi i segnali di crisi per il sindacato.

Per quanto riguarda i lavoratori, invece, oggi riceveranno la loro prima busta paga con il nuovo contratto e quindi riceveranno 80 euro lorde in più. Nella busta saranno presenti anche dei foglietti illustrativi sui nuovi cambiamenti in relazione al nuovo contratto, con le novità in materia di inquadramento, anzianità, orari, turni, lavoro straordinario, retribuzione, premio di competitività, malattia e Welfare, ambiente e sicurezza.

Lascia un commento