Dipendenti statali, arrivano tagli agli stipendi e ai posti di lavoro

0
103

Ancora una tegola sulla testa dei dipendenti statali che nei prossimi mesi potrebbero vedere decurtato non solo il proprio stipendio ma anche il numero dei “colleghi”.

Secondo le ultime indiscrezioni e gli ultimi dati sembra che oltre sei mila persone perderanno il posto di lavoro. La nuova Spending Review, infatti, prevede il taglio di oltre sei mila posti di lavoro nel 2013 e tra questi sono compresi 3.100 posti nei ministeri, 58 dirigenti di prima e seconda fascia e oltre 140 posti negli enti di ricerca.

L’80% di queste eccedenze sarà gestito con pensionamenti, prepensionamenti o trasferimenti volontari mentre il resto dei dipendenti finirà nella mobilità collettiva. La situazione più rovente sarà quella degli enti previdenziali con Inail e Inps in primis. Nel primo caso, infatti, al 10% dei tagli già avvenuto è in arrivo un nuovo taglio che potrebbe riguardare circa 900 dipendenti.

Nel secondo caso, invece, si tratterà di un taglio di circa duemila dipendenti.