Croce Rossa Italiana offre nuove opportunità di lavoro

0
288
Croce-rossa-italiana
Fonte: Flickr

Periodicamente, la Croce Rossa Italiana è alla ricerca di nuovo personale. Vista l’emergenza pandemica che ha messo in ginocchio l’Italia, la CRI è alla ricerca di personale sanitario. Di seguito sono elencate le figure ricercate e come candidarsi.

CRI

Dopo esser stato presente al massacro derivato dalla battaglia di Solferino del 1859, il giovane Jean Henry Dunant ha fondato la Croce Rossa nel 1863. Questa scelta è stata presa proprio dopo il tragico evento, causato anche dall’assenza di personale sanitario militare. Grazie a questa associazione, sono state create e preparate delle squadre di infermieri da mandare in supporto alla sanità militare. A 4 anni dalla fondazione, durante il Convegno di Ginevra, sono nate le società nazionali di Croce Rossa, compresa quella italiana.

Con l’obiettivo di fornire assistenza sanitaria e sociale, sia in tempo di pace che in tempo di conflitto, la CRI attualmente conta 149mila volontari, distribuiti in 1460 sedi sul territorio nazionale.

PROFILI RICHIESTI

La Croce Rossa Italiana è attualmente alla ricerca delle seguenti figure:

  • caseworker RFL;
  • mediatori Culturali; 
  • progetto ENERGIA – ENable EveRyone Gorwth Independence Autonomy (Cuoco, Assistente sociale, Logista, Psicologo e Addetto amministrativo);
  • medici;
  • psicologi;
  • coordinatore Attività Migrazioni;
  • personale medico per attività emergenziali connesse all’assistenza e alla sorveglianza sanitaria dei migranti soccorsi in mare Personale Centri di Accoglienza (Operatore dell’accoglienza, Operatore legale, Direttore,  Operatore minuto mantenimento, Psicologo, Cuoco, Addetto amministrativo, Medico e Infermiere);
  • infermieri;
  • PROJECT OFFICER-Sede di lavoro: Roma
    Per questa figura è richiesta la laurea triennale, ma è gradita anche la magistrale e il master in progettazione sociale e/o europea. Inoltre è richiesta la conoscenza della lingua inglese, dei principali programmi di finanziamento europei e nazionali, del codice dei contratti pubblici e delle tecniche di progettazione e project management (RBM, Ciclo di vita del progetto, teorie del cambiamento, ecc..);
  • ADVISOR FONDI SANITARI
    Oltre a un’esperienza della durata di 5 anni nel management dei Fondi sanitari integrativi, è richiesta la laurea in Giurisprudenza o Economia, con master in management della sanità. Inoltre il candidato deve essere a conoscenza di una lingua straniera;
  • REFERENTE E COORDINATORE AMMINISTRATIVO PERCORSO QUALITÀ- Sede di lavoro: Torino. Oltre ad un’esperienza in ambito di coordinamento e di rendicontazione di progetti complessi e anche nella gestione di situazioni amministrative complesse, è richiesta una laurea in materie giuridico-economiche;
  • MEDICI ANESTESISTI
    Laureati in Medicina e Chirurgia, con specializzazione in Anestesia e Rianimazione o Medicina di Urgenza/Emergenza. Devono essere iscritti da diversi anni all’Albo e, preferibilmente, avere l’attestato del corso RSP (Reparto Sanità Pubblica). È richiesta anche l’esperienza in ambito emergenziale e/o in trasporto sanitario di pazienti gravi.

COME CANDIDARSI

Per candidarsi, gli interessati possono visitare il sito della CRI, nella sezione dove è possibile prendere visione delle posizioni scelte. Una volta deciso, basterà inviare il curriculum vitae e una lettera di presentazione tramite mail all’indirizzo di posta elettronica indicato per rispondere a ciascun annuncio.

VOLONTARI

Oltre all’assunzione di personale, la Croce Rossa Italiana è anche aperta al volontariato. Per poter entrare a far parte dell’associazione, gli aspiranti volontari devono seguire un corso di formazione, dove, alla fine, verrà rilasciato un attestato. Inoltre, è necessario superare un esame. Per candidarsi come volontari, gli interessati possono farlo nella sede più vicina oppure in via telematica, visitando la pagina web.