200 Offerte di Lavoro in Porto per Operai Addetti alla Demolizione Navale

0
201

operai demolizioniOpportunità di lavoro nell’ambito delle demolizioni navali nel polo di eccellenza nazionale dedicato alla demolizione, al refitting e alla realizzazione di navi che avvierà le sue attività in Toscana nel Porto di Piombino.

Un progetto che darà un solido risvolto occupazionale con l’assunzione di 200 operai e altri operatori che verranno impiegati nella demolizione di imbarcazioni di vario genere.

La firma riguardante la concessione alla Piombino Industrie Marittime di una banchina e un piazzale di ben 8 ettari nell’area portuale è stata posta lo scorso 9 settembre a Firenze. La Piombino Industrie Marittime Srl è stata costituita nella misura del 50% dalla Fratelli Neri Spa di Livorno e dal 50% dalla società San Giorgio del Porto Spa di Genova.

Il nuovo centro di demolizione industriale navale, sarà realizzato e inaugurato nel 2017, in un’area di oltre 100 mila metri quadri con un investimento di 14 milioni di euro, grazie ai quali varranno realizzati in capannoni, acquistati e impiantati i macchinari necessari alle demolizioni e smaltimenti.

Le assunzioni per lavorare a pieno regime riguarderanno Operai Navalmeccanici, Operai Generici, Tecnici, Ingegneri e Impiegati per gli uffici amministrativi.

Il regolamento dell’Unione Europea 1257 del 2013 impone agli Stati membri di utilizzare impianti di riciclaggio e demolizione con metodologie, procedure sicure e ambientalmente compatibili per questo quanto verrà realizzato nel Porto di Piombino sarà un fiore all’occhiello in questo genere di attività, in quanto ogni anno in tutto il mondo si smantellano circa mille imbarcazioni di proprietà di armatori europei che troppo spesso vengono smantellate in altri Paesi creando grossi danni ambientali.