Realizzare opere d’arte: il bando pubblico

0
71

image_large

Piemonte e Valle d’Aosta hanno indetto un bando pubblico che farà  molto felici gli artisti, di rado tirati in ballo, se quindi la tua professione è quella di creativo questa offerta è da non perdere. Il bando di concorso pubblico punta alla progettazione e realizzazione di opere d’arte da inserirsi nella nuova caserma della guardia di finanza di Aosta, Giovanni Eliseo Luboz.

La Regione Piemonte e Valle d’Aosta fanno di meglio, e danno una traccia da seguire a pittori, scultori e artisti in genere.

E’ richiesta una scultura a tutto tondo in bronzo che esalti non solo la figura ma anche il valore del finanziere cui la caserma è intitolata. Il compenso sarà di 65.000,00 euro.

Ci si potrà candidare per la creazione di un bassorilievo in bronzo il cui compenso sarà di 35.000,00 euro.

Sono richieste tre pitture a olio su tela per le quali saranno offerte 8.000,00 euro a tela.

Inoltre ci si potrà candidare per la creazione di 6 opere dipinte a olio su tela dalle dimensioni ridotte rispetto alle precedenti tre. Per ciascuna opera sarà offerto un compenso di 5.000,00 euro.

Infine saranno necessarie 10 incisioni o litografie per le quali saranno offerte 500,00 euro a opera.

Potranno partecipare a questo concorso non solamente gli artisti residenti in Piemonte o in Valle d’Aosta, ma tutti i cittadini italiani o degli stati membri della Comunità Europea sempre che siano domiciliati in Italia.  L’artista potrà decidere di partecipare singolarmente o in gruppo e le bozze per le opere presentate dovranno essere recapitati entro le ore 12 del 30 ottobre 2010 all’indirizzo della Nuova Caserma della Guardia di finanza di Aosta “Giovanni Eliseo Luboz” in via Clavalitè, 14 – 11100 Aosta.

Consegnati tutti i progetti la commissione del concorso individuerà i vincitori che verranno avvistati tramite comunicazione scritta.

Per visionare l’estratto del bando clicca su questo link e buona fortuna!

http://www.concorsi.it/art/107132-estratto-di-bando-di-concorso-per-opere-darte.html