Multe Equitalia, se non arrivano per raccomandata sono nulle

0
103

Ecco una buona notizia, specie se Equitalia ti ha preso di mira. Pare infatti che la società di riscossione non sia autorizzata ad inviare direttamente notifiche di  pagamento e visto che, seguendo passo passo quel che dice l’articolo 26 del D.P.R. n.602 del 1973 questo genere di comunicazioni possono essere fatte esclusivamente da soggetti legittimati o autorizzati, molte delle notifiche inviate da Equitalia sono state considerate nulle in Tribunale.

I soggetti legittimati, secondo la legge, sarebbero ufficiali di riscossione, messi comunali, ma anche agenti di polizia municipale. Gli enti che non possono essere assimilabili a queste categorie non possono inviare notifiche dirette.

La tecnica di Equitalia fino ad ora è stata semplice: utilizzava la notifica tramite raccomandata visto che il primo comma dell’articolo citato prevede questa possibilità, ma anche nel caso di comunicazioni postali, il concetto non cambia: le notifiche sono consentite solo a soggetti autorizzati, ed evidentemente Equitalia non lo è.

Manco a dirlo tutte le persone che fino ad oggi hanno ricevuto le tanto temute cartelle di Equitalia per mezzo di raccomandata ora stanno facendo gruppo e portando ad esempio della scorrettezza formale di Equitalia le sentenze pronunciate dalle Commissioni Tributarie di varie province d’Italia a favore dei debitori.

Incrociamo le dita: forse è temo di una boccata d’aria