Lavorare in Spagna

0
564

lavorare_in_spagna

Lavorare in Spagna.

Ci sono molte persone che ultimamente stanno decidendo di andare a lavorare in Spagna, oggi vi diamo qualche informazione utile.

Siccome la Spagna fa parte dell’Unione Europea, gli Italiani non dovranno chiedere alcun permesso per soggiornare in Spagna.

Naturalmente è indispensabile portare vari documenti, come ad esempio la carta d’identità, che vi potrà servire per effettuare il check-in in aeroporto, o per alloggiare nei vari alberghi.

Se rimanete per più di tre mesi, durante il primo mese di soggiorno dovrete richiedere la “tarjeta de residencia” alle autorità competententi (che a quanto pare verrà utilizzata per la dichiarazione dei redditi), ma non è un documento di prima necessità .

Noi vi consigliamo prima della partenza di recarvi ad un consolato spagnolo che si trova in Italia, così potrete chiedere tutte le informazioni necessarie.

Gli italiani che si trovano in Spagna sono davvero tanti, alcuni magari sono partiti con l’intenzione di imparare la lingua, poi hanno trovato lavoro e si son trasferiti completamente.

Secondo alcuni dati, a Madrid pare che gli italiani siano circa 35 mila (tra lavoratori, residenti e studenti).

In Spagna ci sono varie possibilità di praticare dei tirocini o degli stage, visto che ci sono molti istituti richiedono dei stagisti per brevi periodi di tempo (davvero utile per praticare un pò di esperienza in vari settori, e di impare la lingue).

In Spagna non è importante conoscere solo lo spagnolo, ma le persone che hanno una buona base di conoscenza di inglese si troveranno molto meglio, in quanto molti spagnoli parlano bene l’inglese.

Nei prossimi articoli verrà amplicato l’argomento, e verrà inserito anche un articolo molto importante, il Curriculum Vitae in lingua spagnola!.