Lavorare 6 ore percependo la paga di 8, ecco dove sarà possibile

0
82

lavoro 8 ore

L’idea nasce per ridurre le assenze per malattia e incentivare la produzione. Il personale che aderisce a questo progetto lavorerà 30 ore settimanali, quindi 6 ore al giorno, e il loro lavoro sarà paragonato ad altri lavoratori che invece lavoreranno 8 ore al giorno per un totale di 40 ore settimanali. A fine anno verrà  valutata la produttività e nel caso quella del primo gruppo fosse maggiore, l’orario ridotto sarà esteso a tutti i dipendenti comunali.

Questa iniziativa nasce dall’esperimento avviato dal comune di Göteborg, in Svezia, dove il vicesindaco Mats Pilhem spiega i motivi di questo orario: Speriamo che così diminuiscano i giorni di assenza dal lavoro per malattia e che psicologicamente e fisicamente gli impiegati si sentano meglio

Ma anche questa iniziativa ha chi ci va contro, l’opposizione, che ritiene l’esperimento “disonesto e populista“.

Il comune non è comunque il primo a intraprendere l’iniziativa, infatti già un’industria automobilistica di Göteborg aveva intenzione di attuare e far seguire ai suoi dipendenti questo orario in altre zone della Svezia.

Il vicesindaco spera che l’iniziativa porti i risultati sperati per poter così creare più posti di lavoro. Ma è ben fiducioso visto che ha riscontrato che in ogni caso i turni lunghi hanno sempre generano più inefficienza, soprattutto nei settori dove la pazienza è fondamentale ed è strettamente legata allo stress come ad esempio l’assistenza agli anziani dove i problemi che si creavano non erano dati dalla mancanza di personale, ma dalla scarsa produttività di chi lavorava per periodi più prolungati.