Investire in Brasile

1
83

brasileGli occidentali sognano di cambiare vita e di trasferirsi all’estero per sfruttare il cambio favorevole con le valute dei paesi emergenti.

In queste realtà sembra stia diventando favorevole investire denaro in fondi azionari, obbligazionari  e titoli di stato.

Sotto la lente di ingrandimento degli osservatori finanziari troviamo il Brasile,  stupendo stato del Sudamerica attualmente in fase di crescita ed espansione economica.

L’investimento dei propri risparmi in un fondo brasiliano va visto in un’ottica di medio e lungo periodo ( 5 – 8 anni).

Nessun investimento finanziario è esente da rischi, ma le economie dei paesi emergenti ed in via di sviluppo sembrano essere meno instabili e traballanti di quelle dei paesi industrializzati.

Questo perché ancora non si è avuto uno sforamento del debito pubblico ed i consumi sono  ancora piuttosto contenuti.

E’ proprio questo contenimento del debito e dei consumi che rende i titoli meno suscettibili alle spinte inflazionistiche dei mercati internazionali.

Un discorso a parte merita il cambio della valuta brasiliana, il Real, che rispetto agli anni precedenti ha recuperato circa il 40% rispetto all’Euro, quindi, piuttosto che trasferirsi in Brasile pensando di vivere di rendita con la pensione, bisogna pensare a creare una rendita finanziaria investendo una parte dei risparmi in titoli brasiliani ( non tutti i risparmi, mai rischiare).

I rendimenti dei titoli di stato brasiliani, anche in caso di andamenti negativi, riescono a mantenersi intorno al 10% netto.

Fonte immagine: http://pablo77it.spaces.live.com/