Domande disoccupazione Inps 2011

0
190

Con le nuove  norme, le istanze per la richiesta dell’indennità di disoccupazione vanno inviate online tramite il sito dell’Inps. La procedura può essere effettuata dal cittadino tramite il codice Pin assegnato dall’Istituto, oppure tramite i patronati assegnatari di Pin specifici.

Con la procedura telematica, però, non si otterrà l’immediata accettazione della domanda, ma si riceverà a casa una lettera dell’Inps contenente un numero di protocollo assegnato durante la procedura telematica che sarà riportato nella modulistica cartacea inviata per lettera.

I moduli ricevuti, già prestampati con i dati inseriti via Pc, dovranno  essere completati  in ogni loro parte, debitamente sottoscritti, allegando eventualmente anche  i modelli per la richiesta  degli assegni familiari e per le detrazioni per carichi di famiglia.

La documentazione,  corredata da una copia della carta di identità,  potrà essere inviata alla sede dell’Inps della zona di residenza tramite una raccomandata A/R, via fax al numero indicato nella lettera o alla casella PEC della sede Inps più vicina.

I contribuenti, che hanno sperimentato la nuova procedura telematica, hanno affermato che speravano in un definitivo superamento dell’invio di documentazioni cartacee e in un’immediata accettazione della richiesta online.

Il Call Center  Inps, interpellato sull’argomento, ha chiarito che la procedura telematica serve ad aprire più celermente la pratica che richiede però un’attenta verifica attraverso la documentazione cartacea inviata con i sistemi tradizionali.

Insomma è come se il contribuente fosse oggetto di un doppio controllo incrociato fatto di dati telematici ed informazioni cartacee. Speriamo che questo iter farraginoso  serva davvero ad evitare truffe e non ad allungare i tempi di accettazione delle domande di chi ne ha realmente diritto.