Disoccupazione, ecco come ottenere gli aiuti

0
244

Ora è più semplice richiedere l’indennità di disoccupazione Aspi (Assicurazione Sociale Per l’Impiego, introdotta dalla Riforma Fornero) e Mini Aspi, basterà infatti fare domanda all’Inps, e avere i requisiti necessari cioè:

~ stato di disoccupazione;
~ almeno 1 anno di contribuzione previdenziale (13 settimane negli ultimi 12 mesi per la mini-Aspi);
~ due anni di anzianità di iscrizione previdenziale ma soltanto per l’Aspi (non occorre, invece, per la mini-Aspi).

Infatti nella circolare dell’Inps n. 154/2013, è possibile trovare l’aggiornamento dei modelli per Aspi (SR134) e mini-Aspi (SR133).

Per inoltrare la domanda ci si potrà avvalere dei seguenti mezzi:

→ sito INPS, accessibile tramite PIN;
→ Contact Center disponibile al numero 803164 da rete fissa o il numero 06164164 da cellulare;
→ patronati/intermediari dell’Istituto

Ricordiamo che per richiedere l’indennità di disoccupazione Mini Aspi occorrono almeno 13 settimane di contribuzione (versata o dovuta) da attività lavorativa nei 12 mesi precedenti l’inizio del periodo di disoccupazione, e non è più richiesto il requisito della anzianità assicurativa.

Il lavoratore per certificare lo stato di disoccupazione ha l’obbligo di presentarsi al Centro per l’Impiego del proprio domicilio per fornire la dichiarazione di immediata disponibilità.

Si ricorda che per “stato di disoccupazione” si intende: “[…] la condizione del soggetto privo di lavoro, che sia immediatamente disponibile allo svolgimento ed alla ricerca di una attività lavorativa secondo modalità definite con i servizi competenti”.

 

E ora anche possibile rilasciare all’Inps la suddetta dichiarazione al momento di presentazione della domanda dell’indennità.

Si ricorda che, per entrambe le prestazioni (Aspi e mini-Aspi), il termine per la richiesta è di due mesi dalla cessazione del lavoro e che il termine è perentorio.