Come NON Pagare il Canone Rai nella Bolletta dell’Energia Elettrica

0
82
Come NON Pagare il Canone Rai

Matteo Renzi nella sua legge di stabilità ha istituito il principio di presunzione, e quindi se si ha la corrente elettrica si presume che si abbia anche un apparecchio atto a ricevere un segnale televisivo, leggasi televisione, e se si ha la televisione il canone Rai lo si deve pagare; vero è che dai 113,5 € è passato a 100 € e si prospetta che passerà a 95 € entro il 2017, con rateizzazioni ancora da stabilire e anche nel caso in cui si abbiano più abitazioni di proprietà, il canone andrà pagato una volta solamente.

Come NON Pagare il Canone RaiLa bozza della legge non prevede che al debitore nei confronti dello Stato venga staccata la corrente, ovviamente, ma che venga segnalato al fisco, infatti si legge che: “il gestore del servizio di fornitura di energia elettrica non opera come responsabile di imposta ed è tenuto ad informare con cadenza bimestrale l’Agenzia delle Entrate al fine dell’attivazione delle procedure di recupero”, e attenzione perchè se il canone è di 100 €, la sanzione per morosità è cinque volte superiore, quindi il debitore si vedrà costretto a pagare 500 € di multa.

 Ma come si suol dire fatta la legge trovato l’inganno, e così chi ancora non vuole pagare questa tassa, o non sia in possesso di un apparecchio televisivo, può fare affidamento all’onere della prova, con la quale il governo mira a recuperare l’evasione della gabella, oggi stimata al 27 per cento.

Però, a meno che non si abbiano più di 75 anni, il primo canone andrà pagato e solo dopo si potrà richiedere l’esenzione dimostrando di NON possedere alcun apparecchio per la ricezione tv, e non lo Stato non controllerà più casa per casa la presenza di una televisione.

Per fare questo si dovrà scrivere all’Agenzia delle Entrate un’autocertificazione in cui si dichiara di non possedere alcun apparecchio per la ricezione, e a questo punto si sarà soggetti ad un controllo, però in caso di falsa autocertificazione le conseguenze saranno “anche penali”.

Quindi se non si vuole pagare si rischia un controllo, una multa di 500 € e una denuncia penale in caso di falsa autocertificazione… ancora non è chiara però la posizione dei tablet e dei computer, saranno soggetti al pagamento del canone oppure no? La televisione si può guardare in streaming e le specifiche della Rai prevedono che anch’essi facciano parte degli apparecchi atti a ricevere un segnale radio-televisivo, vedremo con la nuova legge come saranno classificati.