Aumento Irpef bloccato a Milano, il Comune raggiunge accordo su Derivati

0
256

Un importante accordo sui derivati è arrivato dal Comune di Milano grazie al quale i cittadini potranno godere del mancato aumento dell’Irpef.

L’accordo ha visto il Comune di Milano negoziare con 4 banche: la Deutsche Bank, la Depfa Bank, Ubs e JP Morgan che dopo quasi 7 anni sono riusciti finalmente a chiudere l’operazione finanziaria avviata dalla giunta Albertini.

L’accordo, non ancora firmato, consente di dare al bond trentennale da 1,6 miliardi di euto un tasso fisso al 4 per cento e questo garantirebbe 450 milioni di euro di guadago che il Comune in gran parte lascia alle banche che a loro volta versano «come contributo integrato» 40 milioni di euro al Comune. Proprio questi milioni permetteranno al comune di evitare  di aumentare l’Irpef.

Non tutta la giunta è d’accordo e la Lega denuncia: «Questa non è una transazione, ma un regalo di decine di milioni di euro alle banche» e ancora: «Con questa operazione, rinunciamo a 100 milioni di euro di commissioni implicite della causa civile. Perché?». 

Ma quanto ci costerà questo accordo tra Comune e banche? 

Lascia un commento