Assistant Restaurant Manager, lo specialista della ristorazione

0
89

assistant restaurant manager

La specializzazione diventa arma vincente, soprattutto nel settore della ristorazione. Non accenna a diminuire la necessità di runners, hostess, addetti alla sala, alla griglia o al lavaggio, banconisti, barman etc, ma fra questi prende forma la professione dell’Assistant Restaurant Manager.

Più complicato a dirsi che a farsi: l’assistant restaurant manager sostiene con la propria attività il restaurant manager nelle diverse mansioni direzionali, conosce le aspettative dei propri clienti sia per quel che riguarda il servizio, sia per quel che concerne la qualità che verrà non solo soddisfatta, ma meglio ancora superata in collaborazione con il proprio team di lavoro.

I requisiti fondamentali normalmente richiesti all’assistant restaurant manager sono la disponibilità a lavorare su turni, soprattutto durante il weekend e di sera, buona mobilità nel territorio e spiccate doti motivazionali.

Questo almeno a detta della Gi Group Horeca, specializzata in professioni stagionali e del turismo, con un occhio di riguardo per  il settore della ristorazione. La Gi Group fa presente che fra il centro e il nord Italia la figura dell’Assistant Restaurant Manager è fortemente richiesta, basti pensare alle numerose opportunità lavorative proposte dal web, incentivata soprattutto dall’apertura di nuovi locali, o dalla crescita di vecchi già avviati. Il settore della ristorazione soprattutto durante la stagione turistica, pare procedere come un treno di poco rallentato dalla crisi.

Normalmente l’assistant restaurant manager verrà formato direttamente sul posto di lavoro, grazie ad un training on the job che dura qualche mese, durante i quali imparerà a conoscere il locale, il modo migliore per gestirlo e tutti i segreti della vera e propria fase lavorativa.

Insomma una nuova professione da non sottovalutare, e un settore da tenere in considerazione anche se si è alla ricerca del primo impiego. La ristorazione infatti, diversamente da altri settori, sembra accettare senza grosse problematiche anche i giovani alla prima esperienza, basta che si dimostrino veloci e vogliosi di imparare.