Vendita domini: il mercato italiano

0
303

Tra le opportunità di guadagno online si è andata sempre più affermando la compravendita dei domini web, cioè dei nomi registrati per creare siti. Questo mercato è nato per via del progressivo esaurimento dei nomi a dominio registrabili e delle estensioni  web (.com. net ecc) che in alcuni settori merceologici risultano completamente occupati, cioè già registrati da altri.

Per chi avesse necessità di creare un sito proprio con quel determinato nome e quella determinata estensione non resterebbe altra soluzione che comprare il dominio. Il mercato italiano della vendita di domini, secondo le testimonianze dei venditori, chiamati domainer, avrebbe subito un duro contraccolpo rispetto al mercato straniero durante il periodo della grave crisi economica.

Già questo mercato stentava ad affermarsi rispetto all’estero, perché stranamente l’Italia resta sempre indietro rispetto alle novità  della web economy, ma poi con la crisi e la mancanza di denaro dei potenziali compratori il mercato si è quasi arrestato completamente.

Primi segni di ripresa si intravedono dall’inizio di quest’anno con siti e forum di settore dove si comprano e si vendono domini, ma la tendenza dei compratori è quella di comprare anche domini con siti già indicizzati.

L’identikit del mercato italiano dei domini web sembra però contrassegnato da molte offerte di vendita e da poche richieste di acquisto, come dimostra la ricerca per parole chiave. La Key “vendita domini” restituisce più di un milione di risultati, mentre la corrispondente “vendo domini”, circa 500 mila. Sul fronte del mercato dei compratori, la key “comprare domini” presenta circa 685 mila risultati; mentre “compro domini” si attesta sui 374 mila risultati. La sproporzione tra le pagine di chi vende e di chi compra è evidente.

Fonte immagine: igamingbusiness.it

Lascia un commento