Trovare un lavoro alternativo

0
96
trovare un lavoro alternativo

offerte di lavoroArticolo 1: “L’Italia è una repubblica democratica fondata sul lavoro”; e ancora,  Articolo 4: “Ogni cittadino ha il dovere di svolgere, secondo le proprie possibilità e la propria scelta, un’attività o una funzione che concorra al progresso materiale o spirituale della società.”

Oggi giorno stiamo assistendo ad un’evidente e inconfutabile crisi economica e finanziaria. Il tasso di disoccupazione ha raggiunto livelli enormi; quasi il 30% degli Italiana (in gran parte giovani) è in cerca di un’occupazione.

La crisi, però, non ci deve abbattere, non dobbiamo farci travolgere dalla sfiducia e dallo scoraggiamento. Anzi. È proprio in questi casi che dobbiamo tirar fuori il meglio di noi stessi, le nostre più grandi potenzialità e capacità.

È necessario coniugare il SAPERE al SAPER FARE. Il sapere è l’insieme delle nostre conoscenze, frutto di ciò che abbiamo appreso studiando, viaggiando e sperimentando; il saper fare invece è la capacità di applicare concretamente ciò che si è acquisito teoricamente.

È necessario individuare figure professionali sempre più preparate, appassionate, incuriosite e stimolate. E ora che il lavoro sta diventando un’affannosa ricerca è indispensabile rivolgere la nostra attenzione ai settori in via di sviluppo e  crescita.

trovare un lavoro alternativoLe fonti rinnovabili di energia rappresentano sicuramente un settore in espansione; un ramo nel quale, lo stesso Stato ha deciso di investire. E allora, perché non impegnare le nostre conoscenze dei pannelli fotovoltaici?

Per molti giovani studenti rappresenta, infatti, la soluzione e l’alternativa per il loro futuro lavorativo.

Le figure professionali possono spaziare dai gestori d’impianti fotovoltaici fino a figure commerciali. Sicuramente il comune denominatore è una solida preparazione tecnica ma anche doti spiccate di comunicazione non sono da scartare proprio per la necessità di allargare la sensibilità del grande pubblico alle tematiche del settore ed eliminare la  scarsa conoscenza delle fonti energetiche rinnovabili  e delle loro potenzialità.

Lavorare nel fotovoltaico richiede certamente una grossa passione e propensione, come del resto tutti i lavori. Ma è altrettanto vero che, essendo quello delle energie rinnovabili un “terreno” ancora giovane e fertile, è necessario coltivarlo al meglio. In che modo? Diviene prioritario lo studio, e chi, meglio di giovani volenterosi e appassionati può lavorare in un campo nuovo, ricco di potenzialità come i giovani stessi sono?

È indispensabile stanziare i fondi per la ricerca, favorendo cosi non solo la possibilità di aumentare e migliorare i risultati in questo campo; ma permettendo anche di offrire nuovi posti di lavoro in un tempo in cui il lavoro sta diventando il tanto sospirato sogno.

Il settore delle energie alternative è molto cresciuto in questi ultimi anni. Sia per la necessità di rispettare la direttiva europea in materia di energia rinnovabile, sia perché le fonti energetiche alternative non possono che portare vantaggi all’ambiente.

Dobbiamo reinventarci il lavoro, dobbiamo investire le nostre risorse nel futuro, nel nuovo, nel potenziale, in ciò che è in via di espansione. E le FONTI ENERGETICHE ALTERNATIVE come il FOTOVOLTAICO ne sono un esempio.