Trovare lavoro in Italia

0
115

“Attualmente il lavoro in Italia lo trovano solo gli extracomunitari”. Sono tante le accuse che gli osservatori economici e i sedicenti esperti muovono ai lavoratori italiani, ovvero quelle di non sapersi adattare e di evitare i lavori manuali.

Queste accuse sono però tremendamente ingiuste perché il problema del lavoro in Italia è legato alle specifiche condizioni del mercato interno, dove non esistono validi meccanismi di entrata e di uscita dai posti di lavoro e dove mancano salari dignitosi e tutele adeguate.

Chi non ha disponibilità economiche e punti di riferimento per trasferirsi all’estero deve chiaramente e necessariamente poter trovare lavoro in Italia. Per poterci riuscire bisogna conoscere perfettamente le dinamiche economiche del nostro Paese considerando anche quelle più negative e deleterie.

Tanto per cominciare in Italia non esiste più l’opportunità di avere un lavoro da dipendenti con stipendio fisso,  insomma il mitico posto sicuro è scomparso da un pezzo, in barba a quanto sancito dalla nostra Costituzione.

L’eccessiva tassazione a cui le imprese sono sottoposte le induce ad abbassare drasticamente i salari offerti ed è per questo motivo che tanti lavori vengono accettati solo da extracomunitari provenienti da realtà di estrema miseria dove anche 300, 500 euro al mese possono essere sempre meglio di niente.

Il lavoro dipendente in Italia si trova solo per professioni manuali e artigianali, solo che bisogna formarsi fin da giovani ed essere assunti inizialmente con contratti di apprendistato, perché una volta superati i 45, 50 anni si rischia di restare tagliati fuori dal mercato.

Chi aspira a posizioni più qualificate deve recarsi necessariamente all’estero per lavorare, a meno che non disponga di ottime raccomandazioni. Per lavorare in Italia senza appoggi non resta altra  soluzione che scegliere la via del lavoro autonomo proponendosi come consulente o esperto di qualcosa, in modo da offrire  prestazioni libero professionali distribuite a un gran numero di aziende.

La creazione dello stipendio dipenderà dalla quantità di clienti che si riusciranno ad avere, perché anche i compensi proposti dovranno essere molto concorrenziali e allettanti. Ecco: questo è il mercato del lavoro italiano!

Conoscerlo vi permetterà di trovare lavoro in Italia o di decidere per un trasferimento all’estero. Certo, si spera che la situazione migliori per allinearsi a standard di giustizia sociale ed efficienza degni di un Paese civile.