Trovare lavoro all’estero

0
71

Quando in patria le porte del lavoro si chiudono definitivamente, non resta altra alternativa che emigrare all’estero. Lo hanno fatto i nostri nonni mezzo secolo fa, i nostri padri 30 anni fa e forse, lo faranno anche i nostri figli.

Ma sull’emigrazione per trovare lavoro esistono ancora tanti falsi miti ed errate convinzioni da sfatare. La prima è che non sempre è facile e immediato trovare un impiego all’estero. La seconda è che l’invio del CV mentre ci si trova in Italia , spesso, si rivela totalmente inutile per trovare una collocazione lavorativa all’estero: nessun datore di lavoro a parità di curriculum si sognerebbe di assumere un residente fuori dal suo Stato.

Per trovare lavoro all’estero vale la regola di sempre: partire con un po’ di soldi in tasca, trovare una sistemazione provvisoria e cercare lavoro in loco presentandosi agli uffici di collocamento del Paese dove ci si è recati. La soluzione migliore sarebbe appoggiarsi ad amici  e parenti che già vivono nello Stato estero in modo da accorciare i tempi della ricerca del lavoro e ridurre le spese di soggiorno.

Ma se questa possibilità non esiste la ricerca di un lavoro all’estero potrebbe richiedere un certo investimento economico, anche 10 mila euro per la permanenza in loco, il vitto e l’alloggio e la gestione delle settimane e dei mesi che saranno necessari per trovare un impiego. Anche oggi, nell’era di Internet, la ricerca del lavoro all’estero non è diversa dal passato. Se ieri si partiva con la valigia di cartone, oggi si parte con un portatile in tasca. Ma a conti fatti sempre di emigrazione si tratta.

Trasferirsi in Europa. Quale nazione è responsabile dei tuoi diritti di sicurezza sociale? – La clip illustra le regole EU per la determinazione del paese responsabile della copertura previdenziale di una persona che lavora in un altro paese dell’UE. In particolare spiega cosa si intende per «diritti previdenziali», le regole applicabili quando si svolge il proprio lavoro in un altro paese, cosa accade in caso di trasferimento per un incarico a breve termine oppure se si lavora contemporaneamente in due paesi.

Articolo Sponsorizzato Goviral Network