Tasse, ICI e abolizione delle province, ecco la ricetta Monti

0
97

La parole chiavi del Governo Monti sono: “Rigore, crescita ed equità” e dopo una riforma delle pensioni sembra proprio che il passo successivo riguardi, finalmente, la lotta agli prechi e i tagli alla casta tanto decantati dal precedente Governo.

Nel discorso Monti afferma: “Bisogna far leva sul rigore e sull’equità, le riforme più saranno eque più saranno efficaci” con l’ obiettivo principale di risanare il debito iniziando proprio dalla  lotta agli sprechi con “interventi per contenere i costi delle cariche elettive, usando il criterio della sobrietà” e prosegueno poi con i tanti attesi tagli alla casta: “Avvierò subito una spending review del fondo unico della presidenza del Consiglio dei ministri”.

Monti ha in mente anche di attuare dei tagli agli enti inutili con l’ obiettivo di eliminare le province. Non manca naturalmente la lotta all’ evasione che tanto stà facendo in questi ultimi mesi: “lotta all’evasione fiscale e all’illegalità” per “abbassare la soglia dell’uso del contante, aumentare il gettito dello Stato e abbattere le aliquote”, riducendo “in maniera incisiva il peso per i contribuenti”.

Infine, cosa che non piacerà ai più, riecco spuntare l’ Ici per la prima casa che Monti definisce “una anomalia del nostro ordinamento”.