Sussidio per Disoccupati 2015, NASpI fino 1300 euro e Social Card da 231 euro

0
297

NASPI1

In questo periodo abbastanza buio per i lavoratori e per le aziende, molte persone si ritrovano a dover fare i conti con la perdita del lavoro, a risollevare un po’ il morale a chi si trova in difficoltà è il Jobs Act delineato dal nuovo Esecutivo Renzi (Ministro Poletti) che presenta un nuovo programma di riforme che interessano Mercato del Lavoro, Welfare e ammortizzatori sociali.

Per prima cosa nasce la nuova Prestazione di Assicurazione Sociale per l’Impiego, NASpI,  che andrà a sostituire quelli che oggi sono i sussidi Aspi e Mini Aspi; dal primo Maggio i lavoratori che abbiano perso involontariamente la propria occupazione potranno beneficiare di un sussidio erogato mensilmente dall’Inps, con un importo massimo di 1.300 euro al mese e per un tempo massimo di 18 mesi; nel caso in cui, scaduta la Naspi, non si fosse trovata una nuova occupazione, scatterà l’Asdi, nuovo Assegno di disoccupazione per i lavoratori, che durerà sei mesi e prevede l’erogazione di un assegno di importo pari al 75% dell’ultimo assegno Naspi.

Per maggiori informazioni sulla NASpI è possibile leggere Naspi 2015, nuova indennità di disoccupazione per chi ha perso il lavoro.

In secondo luogo viene in aiuto la Social Card 2015, una carta acquisti che sarà ricaricata ogni due mesi e per 12 mesi a coloro rimasti senza lavoro, che va da un minimo di 231 euro ad un massimo di 400 euro al mese. 

Tutte le informazioni riguardanti la Social Card 2015, chi la può richiedere, come fare per richiederla e a quanto ammonta l’accredito, le potete trovare leggendo Social Card 2015 per Disoccupati, requisiti per ricevere la carta con 400 euro al mese.