Stipendi parlamentari: arriva il taglio ma non cambia niente

0
80

Il taglio degli stipendi dei parlamentari? Solo uno specchietto per le allodole. Gli italiani ormai non ci stanno e non si lasciano più infinocchiare da “manovre” inesistenti. I poveri martiri della politica italiana si sono immolati per il loro Paese? Ma quando mai!

Dopo tante polemiche, arrivati sull’orlo di una vera e propria sommossa popolare, l’ufficio di presidenza della Camera ha annunciato il taglio di 1300 euro lordi per gli stipendi dei deputati e qualche sforbiciata in più per tutti coloro che hanno un doppio incarico e si trovano alla guida di qualche commissione. Fin qua niente di male se non fosse che non si tratta di un taglio vero e proprio visto che riguarda maggiorazione di stipendi decisa poche settimane fà.

Quindi la busta paga sarà uguale a prima, i parlamentari hanno rinunciato solo al loro “piccolo” aumento. Il taglio toccherà, del 10%, anche lo stipendio del Presidente della Camera, Gianfranco Fini, dei vicepresidenti, dei questori e dei presidenti delle Commissioni parlamentari.