Stabilizzazione precari enti pubblici

0
96

Anche nella Pubblica Amministrazione lavorano tanti precari, cioè dipendenti con contratto a tempo determinato. Uno dei casi  più emblematici si trova in Sicilia, dove i precari degli enti pubblici lavorano tramite progetti di lavoro finanziati dalla Regione.

Questi precari, assunti negli anni ’90, erano circa 30 mila. Negli anni si sono ridotti, alcuni sono passati tra le fila dei contratti di assunzione a tempo determinato o indeterminato degli enti pubblici.

Ma parecchi di loro attendono ancora la stabilizzazione definitiva. Una notizia positiva in tal senso proviene dal Comune di Caltagirone, in provincia di Catania che annuncia, a breve, l’avvio delle procedure di stabilizzazione dei precari per coprire i posti vacanti in organico.

Al momento, i posti vacanti nella dotazione organica del Comune,  sono 32 e, come annunciato, è intenzione dell’Amministrazione comunale inserire il maggior numero possibile di stabilizzazioni. Entro il 31 dicembre 2011, sarà presentato alla Regione, nel rispetto della normativa in vigore, il piano di stabilizzazione per il triennio 2011/2013.

Il primo passo per l’attuazione del percorso sarà la modifica della dotazione organica, con la trasformazione da full-time a  part-time di alcuni posti, con l’obiettivo di allargare la platea dei fruitori e successivamente modificare l’apposito regolamento. I lavoratori precari potenzialmente interessati alla stabilizzazione sono 118.

Fonte immagine: win.comune.caltagirone.ct.it