Sostituzione per maternità, ecco chi può avere lo sgravio fiscale

0
50

maternita_lavoro_femminile-350x262Uno sgravio contributivo è previsto anche in caso di assunzione a termine, anche con contratto part-time, per sostituzione di maternità, sempre in base alla quota a carico del datore di lavoro e dei premi Inail del 50% e non per tutte le aziende.

Lo sgravio si applica a favore delle aziende con meno di 20 dipendenti e che assumono per sostituire lavoratori subordinati in maternità ed sarà disponibile fino al compimento di un anno di età del figlio del genitore in congedo, oppure nelle aziende in cui operano delle avoratrici autonome (coltivatrici dirette, mezzadre e colone, artigiane ed esercenti attività commerciali).

Il beneficio contributivo và concesso a prescindere dalla corrispondenza tra la qualifica del sostituto e quella in possesso del sostituto ed anche in caso in cui un apprendista sia sostituito con una persona qualificata.

Come richiedere lo sgravio?

L’ azienda può richiedere lo sgravio tramite autocertificazione in cui attesta di essere in possesso del requisito occupazionale e che l’ assunzione dei lavoratori a termini è stata effettuata in sostituzione d dipendenti in astensione, sia che essa sia obbligatoria o anticipata, da presentare alle competente sede INPS.