Sommerso, triste primato per alberghi e bar

0
89

sommersoSecondo i dati divulgati dall’ Istat il sommerso in Italia vale ancora una fetta importante della nostra economia, più in particolare và da un minimo del 16,1% e un massimo del 17,8%.

Il discorso però non vale per tutte le categorie di lavoratori visto che ci sono alcuni settori in cui la situazione è molto più grave e la pecentuale supera addirittura il 50% della ricchezza nazionale prodotta.  Nella triste classifica del lavoro nero al primo posto troviamo il settore alberghi e pubblici esercizi, per i quali il sommerso si aggira intorno al 56,8%. Sul “podio” troviamo anche il nero dei servizi domestici di colf che si ferma al 52,9% e poi il settore agricoltura con il 31,1% di sommerso.

Fuori dal podio ma con una percentuale media sempre molto alta troviamo il commercio con il 21,7% e ancora l’industria con l’11,7%. Le cifre sono arrivate sul tavolo della riforma fiscale ed entro fine aprile avremo i risultati dei quattro tavoli tecnici.