SISTRI, imprese italiane ancora in difficoltà

0
195

sistri2La presidente di Confindustria, Emma Marcegaglia, e il presidente di Rete Imprese Italia, Carlo Sangalli, hanno chiesto al ministro dell’ ambiente, Stefania Prestigiacomo, un rivio a dopo il 2011 per il Sistema di Tracciabilità Informatica dei Rifiuti.

Le imprese italiane non sono ancora pronte ad usare questo nuovo sistema e quindi, per legge, potrebbe ricorrere in sanzioni a partire dal prossimo 1 gennaio 2011.  Nella lettera è spiegato che il ritardo nell’ applicazione delle nuove normative è da ricercare nel ritardo nella consegna delle chiavette USB, nella difficoltà nel loro utilizzo e in altri ritardi e a difetti strutturali e nella stessa formazione.

Una volta risolti tutti questi problemi si potrà pensare di “obbligare” le aziende a ricorrere alle nuove procedure e se necessario sanzionare chi non rispettiva la normativa.