Scrivere per il web: il ghost writing

0
288

ghostwriter

Abbiamo giù parlato più di una volta di scrittura orientata al web, mai con precisione del ghost writing, eppure questa figura il web la conosce bene ed è probabile almeno una volta anche tu ne abbia, inconsapevolmente, vestito i panni.

Fa certo più effetto chiamare questo professionista ghost writer piuttosto che non scrittore fantasma, eppure con il termine italiano capiamo subito, e con più precisione quali siano le mansioni di questo lavoratore che si muove con una velocità e armonia sorprendenti, nel fantasioso mondo del web.

Chi è il Ghost writer

Stiamo parlando di uno scrittore freelance (indipendente) tanto per cominciare che molto più di rado ricopre una posizione fissa all’interno di un’azienda che si occupa di comunicazione. Viene pagato per il suo talento nella scrittura che impiega nella descrizione di prodotti, di aziende, di profili, di location senza richiedere in cambio altro che il giusto compenso.

Sono le aziende spesso a ricercare questi profili e diciamolo, trovare professionisti con la P maiuscola non è troppo semplice. Il ghost writer dopo una contrattazione più o meno rapida scriverà per conto e in nome dell’azienda, dell’imprenditore, del commerciante un pezzo più o meno lungo che verrà firmato da altri. Il ghost writer è fantasma nel senso che il suo nome non verrà mai legato all’articolo pubblicato.

Nemmeno a dirlo il web negli ultimi 5 anni ha incrementato notevolmente la richiesta di ghost writer professionali e per quanto spesso e volentieri gli annunci online siano ingannevoli e promettano più di quanto si possa offrire in realtà, in alcuni casi si dimostrano a conti fatti davvero interessanti.

Ricordiamo inoltre che il ghost writer non si muove esclusivamente nel campo virtuale: la professione gonfiata esponenzialmente, porta giovani scrittori di talento a imbastire un libro per celebrità del mondo dello spettacolo, che vuoi per assenza di tempo, vuoi per mancanza di capacità, da sole non potrebbero farlo, o si trovano a scrivere interi discorsi per personalità politiche  di spicco. Non è dunque vincolato al mondo online, eppure in questo le giovani leve si muovono con maggiore rapidità: da qui la necessità di conoscerlo e di saperlo sfruttare a dovere.