Scoprire falsi annunci di lavoro

0
56

Scoprire falsi annunci di lavoro è il primo passo per riuscire a trovare offerte lavorative serie e dignitosamente remunerate. Molti annunci, per la loro impostazione e il loro contenuto, sono palesemente falsi e basta comprenderne alcuni semplici aspetti per capire quanto siano inutili e fasulli.

Un annuncio falso contiene spesso frasi del tipo: “Cercasi giovani volenterosi, entusiasti e con spirito imprenditoriale”. Altro chiaro segno di annunci falsi sono le descrizioni aziendali anonime come, ad esempio, “azienda leader cerca personale…”.

Quando un’azienda è veramente leader di un settore deve indicare chiaramente il proprio nome e i riferimenti di contatto, perché in Italia gli annunci anonimi sono illegali.

Altri chiari segnali di annunci truffaldini sono la mancanza di riferimenti telefonici , l’indicazione di email generiche, la mancata segnalazione del tipo di contratto offerto dall’azienda e l’eventuale richiesta di pagamento per poter lavorare.

Anche chiedere denaro per far lavorare le persone è illegale eppure gli annunci con offerte di lavoro a pagamento, specie sulla Rete, ormai non si contano. Basterebbero degli opportuni controlli per rimuovere dal web offerte di lavoro che sono solo spazzatura.

Ma per i controlli sono necessarie anche le denunce e le segnalazioni che possono essere inviate ai siti di annunci a cura degli stessi candidati.

Per evitare di incappare in falsi annunci di lavoro o, peggio, in colloqui di lavoro tendenziosi o truffaldini è utile anche procurarsi delle informazioni sull’azienda che offre il lavoro.

Le informazioni sulle aziende sono facilmente reperibili presso il Registro delle Imprese che, dietro pagamento dei diritti di segreteria,  permette di consultare, anche online,   bilanci e visure camerali di tutte le imprese italiane.

Fonte immagine: lavoro.excite.it