Sardegna: contributi per dilatare la stagione estiva

0
794

sardegna5

Che la Sardegna abbia una forte vocazione turistica lo sappiamo tutti, non potrebbe essere differentemente viste le coste paradisiache e gli entroterra fascinosi che la natura ha regalato ai sardi. Quello che non tutti sanno è che la Regione Sardegna ha deciso di erogare incentivi  per le imprese turistiche che decideranno di restare sul mercato non solo durante la stagione estiva, ma anche durante la primavera e l’autunno.

Il progetto prende il nome non a caso di Lunga Estate e prevede incentivi per tutte le aziende che assumeranno lavoratori stagionali nono solo durante i mesi di giugno, luglio e agosto, ma anche in quelli di  aprile, maggio, settembre e ottobre.

L’intento è quello di destagionalizzare e dilatare i tempi del turismo, stimolare la competitività delle aziende sarde e incentivare e stimolare il lavoro.

Potranno fare richiesta e usufruire degli incentivi tutte quelle imprese operanti nel territorio sardo e nel settore del turismo che impiegano lavoratori stagionali non solamente durante i mesi estivi, ma anche in uno o più dei mesi definiti spalla. La richiesta potrà essere inoltrata tra il 15 di giugno ed il 30 di giugno 2010 tramite posta.

Il contributo varierà a seconda dei mesi extrastagionali nei quali il lavoratore sarà chiamato a prestare servizio full time. Si potranno ricevere 600 euro nel caso in cui l’impresa decida di assumere il dipendente non solamente per i mesi di giugno, luglio e agosto, ma anche per un mese extrastagionale, 700 euro per due mesi extrastagionali (settembre ed ottobre ad esempio), 800 euro nel caso in cui il dipendente venga assunto per tre mesi extrastagionali, ad esempio per tutto settembre , ottobre e novembre.

I contributi aumenteranno notevolmente se il dipendente oltre aver lavorato per i tre mesi estivi + tre mesi di spalla, sia stato assunto durante il mese di aprile o di maggio, e oscilleranno fra le 1200 e le 1800 euro.

Tutte le aziende interessate dovranno inviare la domanda a questo indirizzo:

Assessorato regionale del Lavoro, formazione professionale, cooperazione e sicurezza sociale

Servizio politiche per il lavoro e le pari opportunità

via XXVIII Febbraio, 1 – 09131 Cagliari.

Per tutti quelli che intendono ricevere qualche chiarimento, potranno ricevere informazioni inviando entro l’11 giugno 2010 una mail all’indirizzo  [email protected]

Ecco inoltre qualche link utile:

http://www.regione.sardegna.it/j/v/25?s=141495&v=2&c=3691&t=1

http://www.regione.sardegna.it/j/v/28?s=1&v=9&c=88&c1=88&id=20122

Lascia un commento