Salario minimo in Italia: quali sono le proposte per 2023?

0
313
Salario minimo in Italia
Fonte: pxhere

In queste settimane l’attenzione si è nuovamente spostata sulla questione del salario minimo in Italia. Se inizialmente la Premier Giorgia Meloni non si era detta favorevole all’introduzione di una paga minima, ad oggi sembra aver cambiato idea e pronta per discuterne in Parlamento.

IL SALARIO MINIMO IN ITALIA: QUALI SONO LE PROPOSTE PER IL 2023?

Il salario minimo è la retribuzione minima garantita per legge a tutti i lavoratori e le lavoratrici. Un tema molto dibattuto in questo ultimo anno e che ha diviso il Governo in due. Il 30 novembre 2022 in Parlamento era stata approvata una mozione che pone un freno all’introduzione del salario minimo in Italia. A ribadire il concetto, al Question Time, alla Camera dei Deputati è stata la Meloni, affermando che tale misura potrebbe peggiorare ulteriormente le condizioni dei lavoratori.

Il 30 giugno 2023 è arrivata la proposta da parte delle forze di opposizione M5S, Sinistra Italiana, Azione, PD, Europa Verde e +Europa, di fissare il salario minimo a 9 euro all’ora. Con questa misura si andrebbe a tutelare i settori più fragili, ossia dove è più debole il potere contrattuale delle organizzazioni sindacali. L’obiettivo è quello di combattere la precarietà lavorativa che incombe in Italia.

Qualcosa, però, sembrerebbe essere cambiato. Al contrario di quanto precedentemente affermato, la Premier non si è opposta, ma ha fatto sapere di essere pronta al confronto e la discussione potrebbe arrivare in Parlamento entro fine anno.

ALTRE OFFERTE – ESSELUNGA: JOB DAY

Per chi fosse interessato a lavorare nel settore della GDO, l’Esselunga offre un’interessante opportunità di lavoro. Il Gruppo terrà un Job day virtuale per selezionare nuovi allievi responsabili da inserire presso i punti vendita presenti a Ravenna (Emilia Romagna). L’evento si terrà il 25 ottobre 2023.